Prostatite nei giovani

2) Simultanea sensazione di “scossa elettrica” in tutta la regione pelvica, il dito indice della mano destra, gli arti inferiori e la zona che dall’ano va allo scroto fino alla punta del pene;

A questo punto non so più a quale categoria di medico debba rivolgermi (urologo, neurologo, angiologo o reumatologo).

Cosiderate che sono praticamente astemio, non bevo mai caffè e mangio solo peperconcino appena spolverato sugli spaghetti alle vongole 5-6 volte l’anno.

Tutte e tre le tiplogie di analisi hanno avuto esito negativo.
Naturalmente mi riservo di ricercare tali agenti anche mediante l’amplificazione
del DNA.

Stranamente la mattina (per quanto attiene le vie urinarie) appena sveglio sto benissimo. Lo stesso dicasi dopo camminate di 20/30 minuti.

10) Continui intorpedimenti di tutti gli arti durante la notte;

11) Sperma viscosissimo;

12) In situazioni di stress o di animate discussioni l’interno coscia si intorpidisce e brucia così tanto da vedermi costretto a sdraiarmi;

Il secondo urologo (professore universitario e ritenuto luminare del settore che ha scritto decine di libri e centinaia di pubblicazioni) ha
sconfessato completamente la tesi del collega addirittura sostenendo che la
somministrazione di antinfiammatori o analgesici per una questione del genere è
assolutamente inutile (solo una spesa di soldi.Un regalo alle farmacie).
Inoltre, mi ha detto che per l’età che ho potrei andare anche all’oktoberfest a consumare quanta birra voglio in quanto trattasi di panzanate tutte le proibizioni di questi tipo ordinate per ragazzi di 30 anni.
Mi ha quindi prescritto diversi esami, tra cui tampone uretrale, spermiocoltura e analisi delle urine. Il tutto alla ricerca di germi comuni, miceti, clamidia, micoplasma, ureaplasma.
Sono in attesa dei responsi.
Non ha voluto fare la prova del dito.

Questo articolo intende fornire alcune informazioni per un migliore approccio alla cura della prostatite (infiammazione batterica) o della prostatosi (infiammazione abatterica) per evitare i danni delle funzioni genitourinarie. Il suo contenuto ГЁ quindi il completamento della VISITA ANDROLOGICA che rimane sempre il momento fondamentale e indispensabile per la diagnosi e la scelta della terapia. Le informazioni qui riportate possono servire a richiamare alla memoria le spiegazioni e le raccomandazioni dello specialista.

Sintomi della Prostatite Acuta

Г€ possibile individuare per tempo l’insorgenza di una prostatite batterica acuta in quanto caratterizzata da un improvviso aumento della febbre (prima lieve, poi elevata), brividi, dolore al perineo (zona compresa tra l’ano e la base del pene), minzioni frequenti diurne e notturne e ostruzione vescicale.

La prostata ГЁ quindi una ghiandola e per l’uomo riveste un’importanza particolare in quanto produce almeno l’80% del liquido seminale e le vescichette.

Le prostatiti possono essere di tre tipi:

L’infiammazione della ghiandola puГІ essere causa di tutta una serie di disturbi: aumento della frequenza della minzione, bruciore durante minzione ed eiaculazione, pesantezza a livello perineale e testicolare.

Anche nei giovani, infatti, la prostata ГЁ soggetta a particolari infiammazioni dovute a cause molteplici: fattori infettivi (germi comuni) o comportamentali (stress, fumo, alcol, vita sedentaria, alimentazione inadeguata). Negli ultimi trent’anni si ГЁ assistito ad un incremento notevole di questa patologia, la cui causa ГЁ attribuibile alla “liberalizzazione sessuale” a cui abbiamo assistito dagli anni ‘ 60 in poi.
A concorrere a quest’infiammazione della prostata contribuiscono diversi elementi sia di ordine generale:

Le prostatiti sono molto frequenti in etГ giovanile, possono avere un andamento acuto o cronico ed essere attribuite a cause diverse.

La prostata è una ghiandola dell’apparato genitale maschile che ricorda, per dimensioni e forma, una piccola castagna.